Podio per Lorenzo Casè alla 6 Ore di Roma

La 6H di Roma si è chiusa con uno splendido podio per Lorenzo Casè. Nonostante una sessione di qualifica sottotono, il passo gara si è dimostrato buono. Lo Start è avvenuto alle 09.30 come da programma e a prendere il semaforo verde è stato Andrea Palma, seguito poi da Piero Necchi e Lorenzo.

Un guasto tecnico a un martinetto idraulico sul posteriore, servono ad alzare la macchina al Pit Stop, ha complicato il lavoro dei meccanici del Black Team. Dopo un attimo di panico il Team ha reagito subito. Nonostante i giri persi, nessuno si è arreso e il terzo gradino del podio ripaga in parte le sfortune del weekend. Lo Start della gara è avvenuto in regime di Wet Race, la pista era umida per una leggera perturbazione caduta all’apertura della Pit Lane.

Cambio pneumatici al 13° passaggio con le slick. Da li è stata una rincorsa continua, con la macchina che assecondava i tre piloti. Nell’ultimo stint di gara è salito Lorenzo che ha portato la vettura sul terzo gradino del podio. Un podio che vale per tre, poiché il piazzamento non era solo valido per la classifica assoluta, ma anche per la classe Special e Special GT2 Open Gt

Lorenzo: "Weekend veramente impegnativo ,in qualifica non siamo riusciti a girare come volevamo. Sul passo gara eravamo fiduciosi, il nostro ritmo era buono. Nonostante il problema idraulico al martinetto, la squadra ha reagito e abbiamo conquistato il terzo gradino del podio".